Erbazzone con cime di rapa e tempeh marinato

wp-15305428945271312775808127413446.jpg

Sfogliando un numero passato della bellissima rivista Cucina Naturale, sono rimasta colpita dall’erbazzone e così ne ho fatto un in versione mia, usando le dosi uguali uguali per l’impasto, che difatti è venuto perfetto.

Ne ho realizzato una versione completamente vegetale con cime di rapa e tempeh marinato, molto profumata e saporitissima. Ne mangerei di continuo!

Fame anche voi? Allora seguite le istruzioni! 🙂

Per l’impasto:

  • 300 g farina di grano duro
  • 3 cucchiai d’olio
  • 130 g di acqua tiepida
  • 4-5 g di sale

Per il ripieno

  • 6-700 g di cime di rapa (foglie e parte del gambo più morbida)
  • 75 g di tempeh
  • curcuma, curry, pepe, sale
  • olio evo
  • trito di cipolla o porro per il soffritto
  • due cucchiai di salsa di soia
  • trito di salvia, rosmarino e timo

Cominciamo con l’impasto: versiamo la semola sul piano di lavoro o in una terrina e aggiungiamo l’olio e il sale, quindi piano piano l’acqua e iniziamo a impastare. Impastiamo per svariati minuti, anche 10, come suggerito da Cucina Naturale e come ho fatto anche io, finché l’impasto è davvero liscio e perfettamente amalgamato ed elastico. Riponetelo in frigo, coperto, per mezzora.

Intanto prepariamo il ripieno.

Sbricioliamo il tempeh e mariniamolo con curcuma, curry, pepe, due cucchiai d’olio e due cucchiai di salsa di soia. Mescoliamo bene l’emulsione e lasciamo riposare.

Quindi mettiamo a bollire un po’ d’acqua in una pentola con una manciatina di sale grosso e quando bolle sbollentiamo le foglie e parte dei gambi teneri sminuzzati, che avremo preparato nel frattempo. Facciamo bollire per circa cinque minuti.

Poi tritiamo il porro o la cipolla, quello che preferite, e scaldiamo un po’ d’olio in una padella (tipo wok o simile), facendo soffriggere dolcemente il porro/la cipolla per una ventina di secondi. Scoliamo con un mestolo forato le cimette e depositiamole direttamente in padella, mescoliamo bene, copriamo con un coperchio e facciamo cuocere a fuoco dolce. Facciamo un trito di salvia e rosmarino (e pure timo, se volete) e aggiungiamolo alle cime, quindi aggiungiamo anche il tempeh con tutta la sua marinatura. Mescoliamo e facciamo cuocere finché le cime saranno tenere: assaggiatele direttamente e tenetele sul fornello finché avranno la consistenza desiderata. Aggiustate di sale, se necessario, solo alla fine.

Accendiamo il forno a 180°.

Estraiamo l’impasto dal frigo e dividiamolo in due parti, una leggermente più grande dell’altra. Stendiamole entrambe dando loro una forma rotonda, lavorandole una alla volta con il mattarello tra due fogli di carta-forno leggermente oliata.

Prendiamo la più grande e stendiamola in una tortiera rotonda da almeno 24 cm di diametro, che avremo preventivamente ricoperto di carta-forno. Facciamola risalire anche sui bordi. Quindi prendiamo il nostro ripieno di cime di rapa e tempeh e distribuiamolo su tutto il fondo. Bucherelliamo il disco di impasto più piccolo e copriamo il ripieno, ripiegando i bordi di quello più grande, sigillandoli con le dita a pinza.

Spennellate d’olio e infornate per circa 30 minuti.

Potete servirlo caldo, tiepido o freddo: è delizioso in ogni versione!!!

***

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...