Torta mele e limone senza zucchero (vegana)

wp-1526999229944378442596.jpg

L’unico zucchero che non fa male è quello che non si mangia, dicono medici e nutrizionisti. Quindi meno ne mangiamo, meglio è. Per questo, è sempre bene sfruttare la frutta (scusate il bisticcio lessicale), che ci dà il sapore dolce in tutta la sua naturalità. Ho voluto fare un esperimento e non solo è riuscito: è venuto una figata! Perciò condivido con voi la mia ricettina per una torta da colazione speciale, che non ha un filo di zucchero raffinato ma utilizza solo quello proprio della frutta: mele e datteri.

Dei datteri, il sapore non si sente affatto, ve lo assicuro. Quindi anche se non li amate, fidatevi e provate!

[L’unico zucchero che vedete nelle foto sono i due grammi di quello a velo che ho usato sulla superficie come decorazione, ma potete ovviamente evitarlo].

Per una bella torta da 24-26 cm di diametro.

  • 2 belle mele (circa 300-330 grammi senza torsolo)
  • 300 gr di farina integrale
  • 3 cucchiai di concentrato/sciroppo di dattero*
  • 100 ml di latte d’avena o altro latte vegetale
  • 100 ml circa d’acqua
  • 80 gr di olio di riso (o altro olio vegetale insapore)
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia homemade (opzionale)
  • la buccia grattugiata di un limone naturale
  • mezza bustina di lievito
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai rasi di aceto di mele

* per il concentrato di dattero: io ho usato quello di Ecor, che trovo al Naturasì o nei negozi bio. Ma si può anche fare in casa con i datteri, l’acqua e il succo di limone, con una ricettina semplicissima che trovate, per esempio, qui.

Ricettina!

Accendete il forno a 180° e preparate la tortiera ungendola con un filo d’olio (io uso quello di cocco) e  spolverizzandola di farina.

Tagliate grossolanamente le mele e quindi frullatele in un mixer per pochissimi secondi, giuso quello che serve per ridurle a pezzettini piccoli, ma non serve ridurle fino a purea.

Mettetele in una terrina e aggiungete lo sciroppo o concentrato di datteri, il lievito, il bicarbonato, la buccia grattugiata del limone e il sale, quindi l’olio e il latte vegetale. Mescolate e quindi aggiungete poco alla volta la farina. Aggiungete l’estratto di vaniglia e l’aceto e mescolando aggiungete tanta acqua quanta ve ne serve per raggiungere la consistenza compatta dell’impasto di una torta, cremosa ma non troppo liquida.

Vi consiglio di dare una passata per circa 1 minuto con il frullatore a immersione munito di frusta, perché così rendete più arioso il composto.

Versate tutto nella tortiera e distribuite bene.

Mettete in forno per 30-35 minuti, facendo sempre la prova dello stuzzicadenti alla fine (se è asciutto, la torta è pronta).

 

 

***

Questa torta non è altro che la rivisitazione di un classico come la torta di mele, ma ha dentro qualcosa di nuovo, ossia l’assenza di zucchero,  una concetto molto “nuovo” per quanto riguarda la nutrizione, verso cui sta tendendo tutta la cucina attenta alla salute. A questa rivisitazione abbino quella di un classico come Giselle, riletto da uno dei coreografi più “cool” del momento, Akram Khan. Qui il suo lavoro di cucitura tra tradizione e futuro della danza classica, di trasfigurazione anche della trama stessa, declinata sulle grandi e più attuali questioni, come racconta bene la critica di balletto del Guardian Judith Mackrell in questa recensione.

Annunci

5 pensieri riguardo “Torta mele e limone senza zucchero (vegana)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...