Riso e lenticchie …alla Davide Larise!

wp-1524756943172832135236.jpg

Nell’intervista che ci ha rilasciato poco tempo fa, lo chef Davide Larise ci ha anche regalato una ricettina semplice che a lui piace molto realizzare a casa. Ed ecco che abbiamo voluto provare una nostra declinazione. Riso e lenticchie alla Davide, dunque, versione Cencecicin 🙂

Tutto è cotto per assorbimento, così le sostanze nutritive non si disperdono. È inoltre un piatto unico interamente vegetale e naturalmente senza glutine.

Per il riso

  • 300 g riso thai integrale
  • 650 g di acqua
  • un cucchiaino di sale
  • un cucchiaino d’olio
  • sale alla fine, possibilmente agli agrumi, altrimenti normale aggiungendo un po’ di scorza di limone bio grattugiata finissimamente

Per le lenticchie (fatene in abbondanza, poi le conservate per un altro pasto)

  • 500 g lenticchie
  • il doppio d’acqua
  • un goccio d’olio
  • aromi vari: 2 rametti di rosmarino, qualche foglia di salvia, qualche rametto di timo e maggiorana
  • 1 pezzetto di qualche centimetro di alga kombu
  • infine: sale e scorzette di arancia (per quelle essiccate la nostra ricetta è qui)
  • opzionale: sale agli agrumi

Per decorare le quenelle: sesamo bianco/nero

Prepariamo il riso. Mettiamo a bollire 60/700 g d’acqua con il sale e l’olio. Quando l’acqua bolle versateci il riso (che avrete prima ben risciacquato), coprite con un coperchio, mettete la fiamma al minimo e lasciate cuocere tappato per almeno 20 minuti – quando si sarà assorbita tutta l’acqua. Quindi versiamo un filo d’olio e mescoliamo per bene. Insaporiamo leggermente con un po’ di sale: se ne avete al limone o agli agrumi, perfetto.

wp-1524756944751677871239.jpgQuasi analogamente prepariamo le lenticchie: scaldiamo un po’ d’olio in una padella e quando è caldo versiamoci le lenticchie ben risciacquate. Quindi copriamole d’acqua per quasi il doppio del loro volume e abbassiamo il fuoco, lasciando sobbollire per circa 25-30 minuti (finché sono cotte). Nell’acqua mettiamoci anche tutti gli aromi: l’alga kombu, il rosmarino, la salvia, il timo, la maggiorana.

Quando le lenticchie sono cotte e l’acqua assorbita, saliamo e spolverizziamo con la scorza d’arancia, finché risultano belle saporite.

A questo punto prepariamo le mini-quenelle (che andranno sostanzialmente a decorare il piatto): preleviamo qualche bella cucchiaiata di lenticchie e mettiamole in un recipiente con i bordi alti. Aggiungiamo acqua quasi a filo, un goccio d’olio, e frulliamo con il frullatore a immersione finché si sarà formata una crema bella compatta. Prepariamo le miniquenelle con due cucchiaini da tè, così verranno belle piccoline (la tecnica con due cucchiai potete vederla qui). Quindi preparate in un piatto il sesamo e rotolate delicatamente le quenelle per far aderire i semini. Se volete l’impasto più compatto mettetelo in freezer 3 minuti.

Potete servire le quenelle fredde sopra il riso e le lenticchie: noi le abbiamo impiattate così, con un quadrato di riso (fatto con il coppapasta), attorniato di lenticchie. Sopra il riso abbiamo appoggiato due quenelle e spolverizzato tutto con il sale al limone e la scorzetta d’arancia. Speriamo che a Davide non dispiaccia questa variazione sul tema. 🙂

***

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...