Pasta al pesto di piselli e argjelut (valeriana per i non furlanofoni)

pasta pesto piselli argjelut cencecicin

Una pasta al pesto e un pesto un po’ insolito, perché l’idea è spuntata aprendo il frigo e trovando quello che c’era: beh, si è rivelato un mix delizioso: piselli al curry, valeriana (che in Furlandia si chiama argjelut, con l’accento sulla u) e a insaporire tutto una spolverata di curry e pomodorini secchi.

Questo pesto buonissimo, tra l’altro,  è:

  • vegano
  • senza glutine
  • con tante vitamine e proteine vegetali

La pasta la scegliete voi, ché io ho fatto un mix di paste avanzate, una al farro e una di frumento integrale. Il sughetto lo prepariamo così:

  • 500 g di pasta integrale
  • qualche rotella di porro o un po’ di cipolla
  • sale, pepe, curry
  • circa 250 g di piselli (io li avevo surgelati, vedete voi come vi trovate meglio)
  • 100 g circa di valeriana
  • qualche cucchiaio d’olio
  • 40 g circa di mandorle
  • una manciata abbondante di pomodorini secchi

Mettete a bollire l’acqua per la pasta con una manciata di sale grosso e intanto preparate il pesto.

Scaldate un po’ d’olio in una padella, tritate bene il porro o la cipolla e tuffatela nell’olietto, facendola soffriggere per qualche secondo, quindi aggiungete i piselli e rosolateli per qualche minuto, insaporendoli con sale, pepe e una spolverata di curry (mettetene quanto piace a voi). Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare leggermente i piselli.

Pesate e lavate la valeriana e in un tritatutto (o a mano) tritate le mandorle abbastanza finemente.

In un contenitore con i bordi alti inserite 3/4 dei piselli (gli altri teneteli in parte per decorare i piatti), quindi la valeriana e le mandorle. Aggiungete un paio di cucchiai d’olio e un mestolino dell’acqua di cottura della pasta. Frullate bene con un frullatore a immersione, finché otterrete una crema liscia, verdissima e super-profumata.

wp-15231829657799157361.jpg

Se è troppo pesante e grumosa, aggiungete ancora qualche cucchiaio d’acqua, finché vi soddisfa e risulta vellutata e avvolgente. Aggiustate di sale se necessario.
wp-1523182965591848867059.jpgMettete a mollo in acqua calidissima i pomodori secchi e lasciateli per almeno 10 minuti. Quindi scolateli, tamponateli con un po’ di carta e tritateli con un coltello a pezzetti piccolini. Teneteli in parte per decorare i piatti.

Quando la pasta sarà cotta scolatela, quindi depositate in una padella il vostro pesto e versateci sopra la pasta. Saltatela velocemente solo finché il pesto cremoso avrà avvolto per bene la pasta e quindi servitela nei piatti, aggiungendo in cima i pomodorini secchi, i piselli che avete tenuto da parte e un goccio d’olio. Se volete, anche un ciuffetto di valeriana, che fa sempre bene.

***

 

 

Annunci

2 pensieri riguardo “Pasta al pesto di piselli e argjelut (valeriana per i non furlanofoni)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...