Barbahummus

WhatsApp Image 2018-02-23 at 14.45.36

Non è bellissimo? Un barbahummus, ossia un hummus di un colore meraviglioso fatto con il colorante più naturale che ci sia. Ovviamente è la barbabietola, tubero dalle molteplici proprietà benefiche, oltre che cromaticamente spettacolare.

È cremoso e spalmabile sul pane, sui cracker, sui grissini… ma è buonissimo anche per farci delle palline con il fapalle del gelato, da affiancare a una crepe salata. Insomma, è un antipasto perfetto in tutte le salse, ed è vegano, senza farinacei, senza glutine, ma ricchissimo di proteine e vitamine. La magia!

Per preparare questo hummus ci vuole solo un buon frullatore, perché per il resto non ci vuole niente. Ecco come lo preparo io – e con queste dosi ve ne viene in abbondanza per soddisfare un aperitivo per più di 10 persone. Poi si conserva in frigo per alcuni giorni, meglio se in un contenitore ermetico.

  • 250 g circa di ceci (quelli già lessati)
  • 350/400 g di barbabietola (potete prendere anche quelle già lessate sottovuoto)
  • 2-3 rotelline di porro (o cipolla, ma io preferisco il porro perché non mi si ripropone)
  • 1 cucchiaio di tahina, la salsa di sesamo (io uso questa, presa al Naturasì)
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • sale, pepe
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva (opzionale)

Se avete preso i ceci già lessati, basta che li sciacquiate con cura e scoliate. Disponeteli sul fondo del vostro frullatore tritatutto. Quindi scolate la barbabietola dal suo succo, pesatela, tagliatela a cubetti grossolani e aggiungetela ai ceci. Aggiungete anche il porro, che prima avrete sminuzzato, quindi la tahina, il succo di limone, il pepe e una presa di sale.

Frullate tutto per i secondi che servono a trasformare questa accozzaglia nella crema più bella del mondo. Assaggiate e regolate si sale, se necessario. Se volete, una volta trasferita in una ciotola capiente, potete passarci sopra un filo d’olio evo. Gnam!

***

Hummus è medioriente, puro e cristallino. E Ohad Naharin è medioriente, precisamente Israele, dove ha fondato la sua strepitosa compagnia contemporanea, la Batsheva Dance Company, declinata nel suo personalissimo stile e metodo, che anche tutti i più grandi ballerini classici vogliono studiare e fare proprio per scoprire un nuovo universo nella danza. Eccovi un esempio del suo lavoro.

Annunci

2 pensieri riguardo “Barbahummus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...