Menù di San Valentino, facile e cence cicin

Dai, su, non fate gli aridoni: San Valentino, ok, sarà anche una festa commerciale e bla bla bla, ma prendetela come un’occasione per dedicarvi una cena con la persona che amate, e se non avete un/una moroso/a avrete pure uno straccio di amico/a a cui volere bene e con cui condividere una serata piena di robe succulente da mangiare, no?

Secondo voi, non si può pensare un menù di San Valentino cence cicinsenza carne? Si può, si può, cerrrto che si può (cit.). Tra l’altro, se non siete vegetariani o vegani potete comunque provarlo – o provare alcuni piatti – per una proposta diversa dal solito. Non vi accorgerete che la carne manca, garantito. 🙂

20180127_2026371850818438.jpg

 

Per accompagnare i vostri piatti, potete cominciae preparando in casa dell’ottimo pane con semola di grano duro. Basta impastarlo rapidamente al mattino e lasciarlo lievitare per tutta la giornata, mettendolo in forma e quindi in forno un’oretta prima della cena.

La ricetta è qui.

 

 

20171031_1956201078165538.jpgQuindi, per cominciare la cena, vi propongo un antipastino soffice per due, con dei semplici ma gustosi muffin salati di zucchine. Vi propongo la ricetta che ha già le dosi studiate apposta per riempire due stampini, quindi non dovete perdere tempo a rifare i calcoli. 🙂

 

 

 

20171220_2114111112442435.jpgCome primo possiamo puntare su un piatto semplice ma di grande soddisfazione, ossia dei nidi (perché li avvolgerete voi con il forchettone) di linguine con una saporitissima crema di zucca e profumo di noce moscata in sottofondo, che potete decorare con dei semini di sesamo nero. La ricetta è facilissima e veloce da preparare e la trovate qui.

 

 

 

20171230_124202458203675.jpgCome secondo vi suggerirei di fare un salto in oriente e per la precisione in India, dove nascono i samosa, degli involtini a triangolo avvolti in croccante pasta fillo e ripieni, nella mia ricetta, di batata e altre ottime verdurine. Ovviamente profumate di curry e altre spezie aromatiche. Qui trovate la ricetta con tutti i passaggi per formare in men che non si dica i triangolini succulenti.

 

Infine i dolci. Io vi propongo un piccolo assaggino, ossia i truffles al cioccolato, che si preparano in un amen (qui la ricetta) e si mangiano anche in meno tempo, e quindi dei dolcetti all’arancia, da me ribattezzati arancicci (ricetta qui), che hanno una sorta di “tutù” di cioccolato fondente. Non so a voi, ma a me l’abbinamento arancia-cioccolato fa impazzire. E potete guarnirli con dei cuoricini cuoriciosi pucciosi e tutte le altre smelensità che vi vengono in mente. 😉

E che l’ammmore sia con voi, cencecicins!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...