Penne integrali al pesto vegan di rucola e pomodorini

wp-15183398686361148188178.jpg

Oggi abbiamo trovato la rucola freschissima all’azienda agricola tutta naturale a pochi chilometri da casa nostra, dagli amici di Favolorto. Che bontà, un profumo che si sposava benissimo con la giornata tersa e tiepida. E allora che si fa? Ma ovviamente un pesto vegano di rucola, con una decorazione gustosa di pomodorini secchi. Voglia di primavera a mille!

Ecco che cosa vi serve per 2-3 persone:

  • 180/270 g di penne integrali (o quanta ne mangiate di solito, a seconda di quanti siete)
  • 70 g circa di rucola
  • 60 g di frutta secca: io ho mixato mandorle, nocciole e anacardi
  • 1 cucchiaino di semi di lino tritati
  • sale e pepe
  • semi di sesamo
  • olio evo qb
  • 3-4 pomodorini secchi

wp-1518339869288570360507.jpg

Mettete a bollire l’acqua salata per la pasta e intanto preparate il pesto, ma prima mettete in ammollo in acqua caldissima i pomodorini secchi (se avete optato per quelli sott’olio ovviamente non serve).

Lavate e asciugate la rucola e versatela in un contenitore dai bordi alti.

Pesate e poi tritate in un mixer la frutta secca, quasi a farina, quindi versatela sulla rucola. Aggiungete anche i semi di sesamo, sale e pepe e quindi cominciate a versare un po’ d’olio e a frullare con un frullatore a immersione, accorgendovi che comincerà a formarsi una bella cremina. Aggiungete ancora un po’ d’olio e frullate finché avrete una sorta di mousse, bella amalgamata cremosissima. Assaggiate e aggiustate di sale e pepe.

wp-15183398690741137666564.jpg

Mentre si finisce di cuocere la pasta, scolate i pomodorini, asciugateli con una carta assorbente e tagliateli, anche con le forbici, in strisce verticali e quindi in quadrettini. Teneteli da parte per decorare i piatti.

Fate bollire la pasta per il tempo indicato sulla confezione e quindi scolatela. In una terrina versate il pesto e mescolateci dentro la pasta, finché sarà tutta avvolta dalla bella e buona cremina verde.

Impiattate come più vi piace (io ho usato un coppapasta per tenere vicine le penne, ma fate come vi è più pratico) e decorate con i quadretti di pomodoro secco e con del sesamo. Facile ma delizioso e coloratissimo!

 

***

Dal 25 gennaio per circa un paio di mesi alla Scala la compagnia sarà impegnata, fra l’altro, nelle Variazioni Golberg, musiche ovviamente di Bach e coreografie di Heinz Spoerli, fino al 2012 guida e anima del Balletto di Zurigo e oggi apprezzatissimo coreografo ospite in tutto il mondo. Una meraviglia di cui vi propongo il trailer, per ispirarci a una serata alla Scala, che vale sempre la pena. 

 

 

Annunci

2 pensieri riguardo “Penne integrali al pesto vegan di rucola e pomodorini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...