Farifrittata (farina di ceci) con patate

20180127_140846525772115.jpg

La farifrittata è una frittatona strabuona e senza uova, perché fa tutto la farina di ceci, che notoriamente è una cosa magica. In questo caso, l’ho preparata al forno (perché non sono capace di girarla) e l’ho farcita con dei cubotti di patate spadellate.

È un piatto vegano e senza glutine, quindi adatto e apprezzato da tutti.

Ho usato una teglia da forno rotonda da 24 centimetri.

  • 200 g farina di ceci
  • 600 g di acqua
  • 3-4 cucchiai d’olio evo
  • 3-4 g di sale (a gusto personale)
  • 3 patate medio-piccole
  • sale, pepe, timo/rosmarino

20180127_1309091294284282.jpg

Cominciate mescolando in una terrinetta o in un contenitore con i bordi alti la farina di ceci con l’acqua, aggiungendola un po’ per volta e mescolando con una frusta finché avrete eliminato tutti i grumi. Quindi lasciate riposare.

Accendete il forno a 210 gradi.

Nel frattempo dedicatevi alle patate.

Pulitele, sbucciatele e tagliatele a cubetti di 1-2 cm di lato. Scaldate un po’ d’olio in una padella e quando è caldo tuffatevi le patate. Cuocete per almeno una ventina di minuti, saltandole a fuoco moderato e ogni tanto tappandole, perché si ammorbidiscano all’interno e diventino croccanti e dorate all’esterno. Quando sono praticamente cotte, salate, pepate, aggiungete rosmarino sminuzzato o timo, mescolate per bene e togliete dal fuoco.

20180127_131741846073732.jpg

Riprendete la vostra “pastella” di farina di ceci e acqua e aggiungetele sale e olio (assaggiate se vi piace di sale, altrimenti aggiustate). Preparate la vostra tortiera o teglia e rivestitela con della carta forno. Oliatene la superficie.

Quindi aggiungete le patate alla pastella e mescolate bene velocemente e subito versate tutto nella vostra tortiera, facendo attenzione a distribuire uniformemente le patate.

Mettete tutto in forno e cuocete per una mezzoretta, controllando di tanto in tanto. Quando la superficie è bella dorata, ci siamo quasi: potete accendere il grill per qualche minuto per dargli un’ultima botta di croccantezza e poi estraete. Aspettate qualche minuto per non ustionarvi, quindi sformate su un tagliere o un piatto, poi tagliate a fette e servite.

***

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...