Blondies, dolcetti deliziosi con ceci (sì, ceci!) e cannella

blondies cencecicin 04

Che scoperta, questi blondies (che poi sono la versione chiara dei più noti brownies)! Devo dire grazie a One Green Plantet per l’idea e l’ispirazione. Io ho fatto la mia versione molto personalizzata, che vi propongo qui, ed è completamente vegana, senza farine e senza glutine. Ed è un dolce, ma a base di ceci! E si fa tutto in pochissimi minuti dentro il frullatore! Quasi non ci si crede… Però credetemi! E se non mi credete sulla parola, provate a cucinarli e vedrete!

Per una teglia tipo da pasticcio:

  • circa 500 g di ceci già cotti, sciacquati e sgocciolati (2 lattine di ceci bio vanno bene)
  • 3 cucchiai di burro d’arachidi (senza zucchero meglio)
  • 2 cucchiaini di olio di cocco sciolto
  • 6 cucchiai di fiocchi d’avena
  • 80 g curca di zucchero di cocco (o di canna) – assaggiate per capire se è abbastanza dolce (+ un po’ d’altro zucchero per la copertura)
  • 3 cucchiai di sciroppo d’agave o d’acero
  • una bella spolverata di cannella (più altra per la copertura)
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia (o il contenuto di un baccello)
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • una manciata abbondante di gocce di cioccolato
  • per guarnire, dopo cottura, un mix di cannella, zucchero di canna e (opzionale) cocco rapè

Strumenti:

  • teglia da pasticcio
  • mixer-tritatutto

Accendete il forno a 180°.

Nel tritatutto versate i ceci che avrete ben risciacquato e sgocciolato. Quindi tutti gli altri ingredienti della lista (tranne la manciata di gocce di cioccolato). Frullate tutto per bene finché otterrete un bell’impasto granuloso ma piuttosto uniforme. Se vi pare troppo secco aggiungete un cucchiaio d’acqua, ma non vi servirà. Se è troppo liquido, aggiungete invece ancora un po’ di avena. A questo punto, aggiungete le gocce di cioccolato e mescolate con un cucchiaio di legno.

Dispiegate la cartaforno nella teglia e depositateci dentro il vostro impasto, livellandolo con il dorso del cucchiaio.

Via in forno per 30 minuti, finché la superficie sarà bella dorata e i bordi cominceranno naturalmente a staccarsi dalla cartaforno.

Quindi mixate in una coppetta dello zucchero di canna, del cocco rapè e della cannella e spolverizzate il vostro dolce. Tagliatelo a quadrotti e deliziatevi con tanti assaggi!

***

 

Con questi bei quadrotti non mi cade a fagiuolo (anzi, a cecio!) Squares di Hans van Manen? Uno dei maggiori coreografi classico-contemporanei internazionali viventi, simbolo della bella scuola olandese di danza e coreografia, e uno più amati dai ballerini che hanno la fortuna di condividere la sala prove con lui. Questa coreografia è essenziale e magnifica: quadrata e squadrata, come dice il nome, e come risposta esatta alla chiarezza espressiva di Gymnopédies, la nota partitura di Eric Satie. Il pezzo è del 1969 e ancora modernissimo e proiettato al futuro. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...