Tre cioccolati e una torta!

IMG_20171001_193244.jpgPreparatevi, perché più cioccolato di così non si può. Ed è proprio una bontà irresistibile.

La torta è al cacao, tanto cacao. La farcitura è una crema pasticciera al cioccolato bianco. La copertura è una ganache slurposissima al cioccolato fondente. Tanta roba, come dicono “iggiovani”. 🙂

Tra l’altro è vegana, quindi senza latticini, né uova. E non ne sentirete la mancanza, anzi. E’ così saporita che il fatto di non avere questi componenti la renderà più leggera e digeribile. Tipo da mangiarne almeno due fette di seguito. Tipo. 😉

Per la torta mi sono attenuta quasi interamente a questa ricetta, a parte per alcuni dettagli e i tempi di cottura, nel mio caso praticamente doppi!

  • 170 grammi di farina: io ho usato farina tipo 2;
  • 30 grammi di amido di mais;
  • 95 grammi di cacao
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaino di bicarbonato
  • mezzo bicchiere di olio di riso (o altro olio vegetale insapore),
  • 180 ml di latte di soia
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia (o i semini di una bacca)
  • 200 g grammi di zucchero di canna/cocco
  • 30 g di sciroppo d’agave (oppure potete mettere 230 g di zucchero in tutto)

Per la crema pasticciera al cioccolato bianco, questo è il riferimento, ma qui come l’ho fatta io, con qualche variante:

  • 200 ml di latte di cocco (o soia)
  • 18 g amido di mais
  • 50 g cioccolato bianco (io con fave, marca Altromercato)
  • un paio di cucchiai di sciroppo d’agave (o un paio di cucchiai di zucchero di canna grezzo)
  • un paio di cucchiaini di estratto di vaniglia (o il contenuto di una bacca)

Per la copertura, deliziosa e fondente:

  • 120 g di cioccolato fondente (io ho esagerato, con un 88%)
  • 4 cucchiai di latte vegetale (soia o riso)
  • 4 cucchiai di sciroppo d’agave (o zucchero) – comunque in quantità che vi pare adeguata
  • 1 cucchiaio di olio di cocco

Strumenti:

  • tortiera con cerniera da 18/20 cm
  • frullatore a immersione con fruste
  • terrina e pentolini

Cominciate accendendo il forno a 180°.

20170930_163315.jpgIn una terrina mescolate farina, cacao, amido di mais, lievito, sale, bicarbonato. In un’altra terrinetta preparate lo zucchero e in un pentolino scaldate il latte vegetale, senza arrivare a bollore. Quindi versate il latte caldo sullo zucchero e mescolate bene, facendolo sciogliere, e aggiungete il vostro aroma di vaniglia. Versate latte e zucchero sugli ingredienti secchi e amalgamate bene, quindi rendete bello spumoso mescolando con il frullatore a immersione con frusta: i dolci vegani, non avendo uova, hanno bisogno di questa fase per accumulare un po’ d’aria e diventare più soffici.

Preparate la tortiera: io sciolgo un po’ d’olio di cocco e lo spennello bene su base e bordo, quindi spolvero bene tutto con un po’ di farina. Versateci dentro la vostra bella torta cremosa al cacao e infornate per 35-40 minuti, finché lo stuzzicadenti uscirà bello asciutto.

Quando la torta è cotta, estraetela dal forno e lasciatela raffreddare bene prima di aprire la cerniera.

20170930_163341.jpgQuindi con un coltello o con il filo tagliatela a metà in orizzontale: è ora di preparare la farcitura, la vostra crema pasticciera al cioccolato bianco.

In un pentolino versate l’amido di mais e scioglietelo bene versandoci il latte vegetale poco alla volta. Mettete sul fornello a fuoco basso e quindi aggiungete lo zucchero o dolcificante prescelto e mescolate. Spezzate a piccoli pezzi il cioccolato bianco e aggiungetelo nel pentolino. Unite anche la vaniglia. Mescolate sempre finché arriva a bollore e comincia ad addensarsi, poi ancora per un minuto circa. Otterrete una bella crema densa e profumata. Potete spalmarla abbondantemente sulla base della torta e quindi coprire con il “cappello”, la parte alta che avete tagliato.

Infine: la copertura.

Deve sciogliere a bagnomaria, quindi io metto un pentolino sul fuoco con un po’ d’acqua e ci appoggio sopra un altro pentolino, in cui ho spezzato la cioccolata fondente, aggiunto il dolcificante, il latte e l’olio di cocco. Mescololo finché ottengo una crema cioccolatosa densissima che poi verso sulla torta, spalmandola accuratamente con una spatola.

Potete divorarla anche subito, ma se aspettate un paio d’ore, la copertura si solidifica e diventa ancora più gustosa. Se vedete che si inbianca in alcune parti, tranquilli: è solo l’olio di cocco che si solidifica. Quindi prima di servirla, se volete, potete passarla un minuto in forno a 100 g, solo perché si lucidi nuovamente.

Decoratela a vostro piacere: io ho approfittato dei profumatissimi rametti di menta, con tanto di fiori, della mamma di Simone. 😉

***

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...