Lingotto integrale al limone e cioccolato bianco

PicsArt_08-21-12.12.14È una sorta di plumcake, ma a trama molto fitta perché ha lo yogurt e il cioccolato bianco. Se lo volete vegano, basta che scegliate lo yogurt di soia naturale (io ho usato Sojade naturale, ma potete usare anche quello alla vaniglia o al limone) e il cioccolato bianco vegano.

Sono partita da questa ricetta bella di Vegolosi, che ho reso “abarth” con il cioccolato.

Ma andiamo con ordine.

Ingredienti:

  • 200 g di farina integrale
  • 50 g di fecola di patate
  • 100 g di zucchero (io ho scelto quello di canna, che dà un aroma più caramellato)
  • 8 g di lievito per dolci
  • sale
  • 250 g di yogurt di soia (naturale o limone o vaniglia)
  • 100 g di olio: io ho scelto 70 g di olio di riso e 30 d’oliva
  • 20 g di latte vegetale (soia, mandorle o riso, quello che preferite)
  • 1 limone (scorza grattugiata e succo)
  • 1 tavoletta di cioccolato bianco (più qualche altro quadretto per la decorazione

     

Strumenti:

  • Frullatore elettrico a immersione con frusta
  • stampo da plumcake
  • carta-forno (oppure olio e farina per oliare e infarinare lo stampo)

Accendete il forno a 180°.

PicsArt_08-21-12.14.18In una terrina unite tutti gli ingredienti secchi tranne il sale e miscelate. Quindi aggiungete lo yogurt, la scorza e il succo di limone (se avete scelto lo yogurt al limone basterà meno scorza), il latte e l’olio. Mescolate e aggiungete il sale, quindi mescolate ancora finché sarà tutto ben incorporato.

Ora non vi resta che sciogliere a bagnomaria o al microonde il cioccolato bianco, mescolare bene finché non si è sciolto completamente, farlo leggermente raffreddare e infine versarlo nella terrina con la torta. Azionate la frusta elettrica per almeno un minuto per incorporare bene tutto e per dare maggior aria possibile al composto (è importante, perché i dolci vegani, senza uova, tendono ad appesantirsi altrimenti).

Rivestite di carta-forno oppure oliate e infarinate lo stampo da plumcake e versatevi la torta, livellando bene la superficie. Infornate per 45 minuti, finché la torta sarà dorata in superficie (fate sempre la prova dello stuzzicadenti: se esce asciutto la torta è cotta). Estraetela quindi dal forno e appoggiateci sopra dei quadretti di cioccolato bianco: in pochi minuti si scioglierà e potrete decorarlo semplicemente spatolandolo sulla superficie a piacere.

PicsArt_08-21-12.15.09

***

Ieri l’ho preparato. E ieri era il compleanno della divina del balletto italiano, Carla Fracci, ça va sans dire. È la storia vivente della nostra danza, ha avuto una carriera lunghissima, duettando con i più grandi al mondo. È il simbolo dello stile della danza italiana di un tempo, elegante, dettagliata, essenziale e lirica insieme, e non molti mesi fa si è esibita ancora, in tv, nella trasmissione dedicata a una delle star di oggi, Roberto Bolle, prestandosi anche a scherzare con la sua eccezionale imitatrice, Virginia Raffaele. Indimenticabile – e resterà indimenticata – la sua Giselle con una delle più studiate e commoventi scene della “pazzia”, che fa storia da sola. Giselle la trovate e ve la godete per conto vostro: qui vi propongo la Fracci in un altro balletto romantico ormai quasi dimenticato, La Peri. Così potete gustarvela in questa coreografia antica (1843), ricostruita qui nei primissimi anni ’70 (credo 1972) per la nostra divina, in cui si evidenziano al meglio le caratteristiche del suo stile delicatissimo e raffinato.

Tanti auguri, divina Fracci!

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...