Quel pasticciaccio brutto di melanzane, datterini e pane integrale

pasticciaccio cencecicin 09L’ispirazione è arrivata da questa ricetta davvero speciale, ma io l’ho modificata qua e là e inoltre l’ho veganizzata, rendendola così ancor più leggera.

Per riempire una pirofila media (4 porzioni circa), ho usato:

  • 3 melanzane medie
  • mezzo chilo di pomodori datterini
  • 3 fette di pane integrale (io avevo questo a casa)
  • qualche cucchiaio di lievito alimentare in scaglie
  • olio evo, prezzemolo, timo, sale, pepe, origano, basilico fresco sminuzzato.

Tagliate le melanzane in orizzontale, a fette sottili di 1 cm di spessore circa. Scaldate una padella o meglio ancora una piastra capiente sul fornello, spennellata di olio, e scottate le melanzane da entrambi i lati per alcuni minuti, senza sovrapporle. Non riuscirete a farle stare tutte in una volta, quindi fatelo in più “round”. Fatele rosolare, salandole leggermente, e oliate la padella quando cominciate con il round successivo. Dev’esserci solo un filo d’olio, non devono friggere. Man mano che si scottano, riponetele su un piatto coperto di carta assorbente (ora potete anche sovrapporle, se non vi stanno in uno strato).

pasticciaccio cencecicin 01Finito con le melanzane accendete il forno a 180°.

Prendete i datterini lavati e tagliateli a metà. Metteteli in un contenitore e salateli. Dopo una decina di minuti scolate l’eventuale acqua che sarà uscita e fateli marinare un quarto d’ora circa con sale, pepe, olio, origano, timo e basilico fresco sminuzzato.

Quindi tagliate le vostre fette di pane in quadratini di circa 3 cm di lato (non importa che siano regolari).

Quindi scaldate circa 300 g di brodo. Se non ce l’avete pronto, mettete a bollire circa 300 g di acqua e quando bolle aggiungete un cucchiaio raso di dado vegetale (io uso questo bio e senza lievito).

Quindi prendete una pirofila media e spennellatela bene con l’olio d’oliva. Cominciate a comporre il pasticciaccio. Provate partendo dalle melanzane: fate uno strato con una metà delle fette sovrapponendole leggermente, ma solo per non lasciare “buchi”, quindi ricoprite con poco più di metà dei pomodorini. A questo punto cospargete di lievito alimentare in scaglie e ricoprite con le fettine di pane, anche qui cercado di chiudere i buchi (spezzettate ulteriormente il pane dove serve).

 

Procedete con i pomodorini restanti e quindi un altro strato di melanzane. Finite inserendo qua e là il pane spezzato in piccoli “fiocchi”, su tutta la superficie ma senza la necessità di coprire interamente gli spazi.

Spolverate nuovamente di lievito alimentare, quindi bagnate bene tutta la superficie con il brodo. Un’altra spruzzatina di lievito alimentare e via in forno.

Dopo 30-35 minuti il pasticciaccio è pronto. Sfornatelo e sporzionatelo: ovviamente le porzioni non terranno la forma, ma sarà un bel mix da vedere nel piatto e il sapore sarà davvero ottimo!

 

***

Abbiniamo a  questo piatto saporito un pezzo giocoso, grintosissimo, divertente e scazonato, entrato nella storia del balletto da quando brillò per la prima volta sulla scena del Kennedy Center di Washington, con l’American Ballet Theatre, negli ahimè lontani anni ’80. Penso a Twyla Tharp e al suo humour coreografico perfetto per rispondere alla voce di Sinatra che canta “That’s life”. E non volete che vi proponga la coppia su cui questo balletto è stato creato? Baryshnikov, l’unico e inimitabile Baryshnikov, assieme a Elaine Kudo (in abiti griffati Oscar de la Renta). 

Divertitevi con questo strepitoso estratto da Sinatra Suite! 🙂

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...