Mini-cheesecake fragola e cioccolato piccante

mini-cheesecake fragola e cioccolato piccante cencecicin.com 07Valida alternativa ai tortoni da combattimento, ecco spuntare dei mini-cheesecake. E sono nocheese, ma fatti con la nostra bella crema di anacardi e cocco. Con aggiunta di fragole e ganache piccante. Fatti e sbafati  è un tutt’uno!

Io vi metto le dosi che ho fatto io: ve ne vengono almeno 12 come lo stampo dei muffin. Ovviamente avanza dell’impasto, con cui potrete farne altri se avete altri stampini da muffin o comporne un paio in barattolo.

Base:

  • 12 biscotti integrali veg al cocco (o normali, cambierà un pochino il sapore)
  • 2 cucchiai di avena
  • 4 cucchiai di olio di cocco

Crema:

  • 200 g di anacardi (a mollo 8 ore o almeno 2 in acqua bollente)
  • latte di cocco in lattina (in frigo per almeno 8 ore)
  • zucchero/dolcificante liquido (sciroppo d’agave/d’acero)
  • 6-7 fragole
  • 1 cucchiaino di agar agar sciolto in acqua bollente

Ganache superiore:

  • 266 g di cioccolato fondente almeno 75% (di cui 50 g al peperoncino oppure con aggiunta di un pizzico di peperoncino
  • 200 ml di latte di cocco (in questo caso non serve la lattina, va bene quello puro in tetrapak)
  • dolcificante (sempre meglio liquido)

Decorazioni:

  • fragole o altra frutta di bosco per decorare

Come “strumenti” vi serviranno :

  • formine da muffin – almeno 12 (ma ve ne vengono 18 sicure)
  • pirottini da muffin colorati
  • tritatutto
  • pentolini con beccucchio per la ganache (per versare più facilmente)

Se usate cioccolato e biscotti vegan, questi mini-nocheesecake saranno completamente vegani!

mini-cheesecake fragola e cioccolato piccante cencecicin.com 01Cominciamo preparando la base:

Mettete nel tritatutto i biscotti, l’avena e l’olio di cocco e tritate tutto finemente. Se non è sufficientemente umido aggiungete un po’ d’olio di cocco ancora o un cucchiaio d’acqua: deve risultare una polvere friabile ma modellabile, perché dovrete andare a formare il fondo dei vostri mini-cheesecake.

Inserite pertanto i pirottini negli stampi da muffin e versate in ciascuno un paio di cucchiaini di base ai biscotti. premete bene per compattare tutto e mettete in freezer (o in frigo) finché preparate la crema.

mini-cheesecake fragola e cioccolato piccante cencecicin.com 02Per la crema:

Passato il tempo di ammollo, risciacquate gli anacardi, versateli nel tritatutto e frullate per bene. Estraete il latte di cocco in lattina dal frigo e prelevate solo la panna (che troverete in superficie), conservando l’acqua in frigo per altri usi. Lavate e mondate 6-7 fragole e mettetele nel tritatutto sopra gli anacardi con la panna di cocco e tanto dolcificante liquido quanto vi piaccia dolce. Frullate tutto per alcuni minuti finché avrete ottenuto una crema densa e spumosa. Assaggiatela per capire se è abbastanza dolce ed eventualmente aggiustate. Quindi sciogliete in un bicchiere un cucchiaino di agar agar in pochissima acqua bollente – tanta quanta ne basta per formare una cremina densa e non troppo liquida. Versatela sulla crema, nel tritatutto, e avviate il motore per una ventina di secondi, affinché si amalgami bene.

Estraete le formine dal frigo/freezer e distribuite la crema di anacardi, fragole e cocco in ciascun pirottino, sopra le basi di biscotto (un paio di cucchiaini per ciascuna). Rimettete subito in frigo per almeno un’ora.

Passato questo tempo, preparate la ganache di cioccolato piccante. Se non avete il cioccolato al peperoncino (50-60 g sui totali 260, a seconda di quanto vi piaccia piccante), aggiungete una spolverata di peperoncino al vostro cioccolato, che andrete a spezzettare in un padellino/contenitore col becco. In un altro pentolino, fate scaldare l’altro latte di cocco. Quando comincia appena a bollire, toglietelo dal fuoco e versatelo sul cioccolato, mescolando con decisione per farlo sciogliere e amalgamare bene tutto in una crema densissima. Se non è abbastanza dolce, aggiungete anche qui il vostro dolcificante preferito e continuate  a mescolare finché non si raffredda.

A questo punto estraete dal frigo i vostri dolcetti e distribuite la ganache di cioccolato sulla superficie di ciascuno, con uno strato generoso. Rimettete in frigo per almeno un paio d’ore prima di servire.

Ovviamente, quando sarà ora di mangiarli, potrete decorarli a vostro piacere con dei frutti. MMMMMMh!

 

***

Una delizia così tenera e rosa e “zuccherosa” e vivace la vedo bene abbinata alla meraviglia del quadro “Le jardin animé” rielaborato da Petipa (e successivi, numerosissimi modificatori) e inserito a fine Ottocento in quello straordinario balletto che è Le Corsaire, uno dei più amalgamati, tagliati, cuciti, ricuciti, tanto musicalmente quanto coreograficamente, della storia del balletto. E praticamente sempre con un successo strepitoso.

È proprio così: Le Corsaire è un balletto fortunato perché è magico davvero, esotico e avvincente, con scenografie sfarzose, ben quattro principal, due femminili (Medora e Gulnara) e due maschili (Conrad e Ali), corpo di ballo e soliste con parti poderose ed entusiasmanti. È uno dei miei preferiti – e non solo miei. “Le jardin animé” è la trasformazione del precedente Grand pas des fleurs ideato da Mazilier su musiche originariamente di Delibes: è stato poi ridisegnato, com’è evidente, dalla geometricità cristallina di Petipa, su cui si sono appoggiati tutti i successivi adattamenti. È un esempio, una prova per il corpo di ballo e per le soliste, che qui perdono la connotazione geografico-emotiva in cui è ambientato tutto Le Corsaire per astrarre a puro classicismo e a pura bellezza danzata. Con tanto di tripudio di rose, ghirlande, bambini e bambine della scuola di danza vestite da piccoli paggi, aiuole e cestini fioriti parte della scenografia e della coreografia insieme…

Se volete approfondire un po’ tutte le manipolazioni che questo balletto ha visto nel corso dei secoli, divertitevi pure su una base Wikipedia, qui.

Nel frattempo (e mentre attendete che gli strati di crema si solidifichino per bene in frigo), godetevi questa memorabile versione ricreata nel 2007 da Ratmansky per il Bolshoi, con l’elegantissima Svetlana Lunkina e la serafica Nina Kaptsova nei panni di Medora e Gulnara, entrambe preziosissime e brillanti interpreti.

Annunci

Un pensiero riguardo “Mini-cheesecake fragola e cioccolato piccante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...