Avena a Nordest

avena tricolore cencecicin.com 01Il tricolore è quello della Lituania circa, fatto con zucchine verdi, gialle e con i pomodori secchi. Più Nordest di così?

Allora, per 2-3 persone vi servono:

  • 2 zucchine gialle
  • 1 zucchina verde media
  • mezza cipolla (facoltativa)
  • una manciata di pomodori secchi
  • 260 g di avena integrale
  • sale, pepe, menta, timo, basilico, olio evo

Mettete a bollire l’acqua con il sale grosso e seguite le istruzioni di cottura sulla confezione della vostra avena. Normalmente si fa come la pasta: quando l’acqua bolle, tuffateci l’avena e fatela cuocere per 20 minuti, per poi scolarla con un colino a maglie strette – visto che ha una consistenza circa a metà tra quella del riso e dell’orzo.

Quindi mettete a mollo i pomodori secchi in acqua caldissima.

Lavate e tagliate a quadratini i due tipi di zucchina. Mettete sul fuoco una padella da sugo (anche il wok va benissimo) con un po’ di olio e quando è caldo, se volete, tuffateci dentro la cipolla tritata finemente e poco dopo le zucchine. La cipolla potete anche ometterla, sta a voi.

Aggiungete sale, pepe, menta, timo, basilico tritato finemente e fate saltare per bene le zucchine finché diventano dorate (circa 10 minuti, così restano croccanti e non perdono troppo le loro bontà nutrizionali).

All’ultimo unite i pomodori secchi, tagliati anche con le forbici direttamente in padella.

Quando l’avena è cotta – a me piace bella al dente – scolatela con attenzione e tuffatela in padella con il sugo. Fate saltare un paio di minuti per asciugare eventuali eccessi d’acqua e via, su, divorate senza posa!

avena tricolore cencecicin.com 04

***

Bandiera della Lituania? Allora vi propongo un balletto lituano e precisamente del Teatro dell’opera e balletto lituani di Vilnius.

Il balletto è una storia, musicale e danzata, di questi tempi, tra sentori elettronici e ribollire metropolitano. Come spiegano nell’accompagnamento al video:

È un balletto sui motivi che rendono le grandi città così pericolose e in grado di renderci dipendenti, sul come nel ritmo frenetico della vita in città si possano ancora trovare oasi di vicinanza e intimità. Contesto stilistico della musica dei club e prestigiosi palcoscenici teatrali, estetica dell’epoca dei Dj e acustica di un’orchestra sinfonica – sono queste, in breve, le giustapposizioni apparentemente impossibili di questo balletto.

A voi “Acid City“, coreografia di Krzysztof Pastor (attuale direttore artistico del balletto lituano) e vincitore del premio del Ministero della Cultura 2002/2003

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...