Save the last cavolo!

Se vi è avanzato un ultimo cavolfiore, potete farne una cosa spettacolare con questa ricetta rapida, per un contorno / secondo vegano molto originale. Mi sono ispirata a questa bella idea di Vegolosi, che ho personalizzato a modo mio.

save the last cavolo cencecicin.com 01Vi serve:

  • un cavolfiore medio
  • 150 g di Yogurt di soia non zuccherato né vanigliato
  • una cipolla piccola
  • un cucchiaino colmo di burro d’arachidi
  • la scorza grattugiata di un limone
  • spezie a profusione: curry, curcuma, pepe, sale, olio, timo, zenzero, cardamomo (se vi manca qualcuno di questi, non preoccupatevi, va bene lo stesso)

Rassicuro chi non mangia cipolla: una volta cotta davvero non vi si riproporrà. Non ci crederete, ma è così, nonostante da cruda “svampi” un casino. E fidatevi, su! 😉

Accendete il forno a 190°

Lavate il cavolfiore intero, privatelo delle foglie e l’innesto del gambo, sotto, che è più duretto, e immergetelo nell’acqua bello dritto in una pentola grande. Salate leggerissimamente l’acqua distribuendo qua e là un po’ di sale grosso, senza esagerare, quindi mettete il coperchio e fate bollire. Il cavolo intero dovrà bollire per 8-10 minuti: provatelo con i rebbi di una forchetta o con uno spiedino. Quando comincia a intenerirsi è pronto.

Nel frattempo preparate la salsa: ma preparatevi anche a piangere, ché la cipolla cruda, frullata, vi farà lacrimare se la guardate troppo 😀 Ma poi in forno scompare tutto, tranquilli!

Mettete in un mixer (o in un contenitore con i bordi alti) lo yogurt, la cipolla spellata e tagliata grossolanamente, il burro d’arachidi. Date una bella frullata (con il frullatore a immersione se preferite oppure col tritatuttto) e poi aggiungete le spezie e l’olio (basta un cucchiaio). Rifrullate bene. Aggiungeteci la scorza grattugiata e mescolate. Sarà una crema piuttosto liquida e profumatissima!

A questo punto scolate il cavolo, facendo attenzione a non rovinarlo, tamponatelo con uno strofinaccio pulito e appoggiatelo in una pirofila a cui avrete leggermente oliato la base. Versategli sopra tipo doccia thailandese la vostra crema di yogurt e aiutatevi con un pennello per ricoprire bene il cavolo in ogni millimetro.

save the last cavolo cencecicin.com 06Infornate per 30 minuti circa, finché sarà bello dorato in superficie. Ogni tanto potete aprire il forno, raccogliere la salsa depositata sulla base con un cucchiaio e riversarla in cima.

Quando è cotto potete portarlo in tavola al centro di un bel piatto, quando si è intiepidito, e attorniarlo, per esempio, con della valeriana o delle carote, oppure con della bietina saltata con un po’ di peperoncino, come quella della foto qui sotto.

save the last cavolo cencecicin.com 07

Bellissimo da vedere e buonissimo da mangiare, anche per i soliti detrattori del cavolo (che si annidano in ogni casa 😀 ).

***

A qualcuno non piace la cipolla. A qualcun altro non piace il cavolo. Con questa ricetta noi decretiamo il nostro “Che ce frega?”. Who cares? direbbe Mr. B., il signor George Balanchine, il grande trasformatore del balletto del Novecento. Eccovi qui il suo “Who cares?”, dunque. Pezzo americanissimo per il suo americanissimo New York City Ballet. Musiche? Ovviamente bellezza jazzante di un altro George, ossia Gershwin, che qui racconta la trama sonora di un balletto fatto di assoli, pezzi d’insieme, passi a due, storie di innamorati sotto la luna della Grande Mela. 

Questo filmato, si legge, è stato registrato poco dopo la morte di Mr. B., quindi abbiamo l’occasione di vedere i suoi danzatori con la sua impronta originalissima ben evidente in ogni movimento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...