Come far mangiare il cavolo ai bambini (e non solo) – ricetta velocissima

cavolo orsetto cencecicin.com 01Come si fa? Ma con l’orsetto, ovviamente!

  • Tutto quello che dovete fare è procurarvi uno stampo orsetto, di silicone o come vi pare. Tipo questo, solo per darvi un’idea.
  • Ah, e un cavolfiore, ovviamente 😉
  • Aggiungeteci pure dei 5-6 pomodori ciliegino e 3 pomodori secchi
  • Erbe e spezie a vostro piacere (poi vi indico le “mie”)

Questo antipasto o contorno è bello da vedere e gustosissimo da pappare. E tra l’altro, è:

  • vegano
  • senza glutine
  • senza farinacei

Che volete di più? Che balli? Provvederemo anche a questo, a fondo post (siete i soliti pretenziosi! 😉 ).

Lavate bene il cavolfiore. Privatelo delle foglie (che potete usare per completare un estratto di frutta e verdura, per esempio) e della parte più dura alla base. Quindi staccate le cimette e tuffatele in un tritatutto. Tritate finché le cimette di cavolo sono diventate una specie di coscus.

Lavate e tagliate  a pezzettini  i pomodori e mettete a mollo nell’acqua calda i pomodori secchi (per circa 10 minuti).

A questo punto scaldate un goccio d’olio in una padella e quando è caldo tuffate i pomodorini e fateli asciugare. Potete anche aggiungerci un goccetto di miele per togliere l’acido, ma non è essenziale. Unite anche i pomodorini secchi che avrete tagliato direttamente sopra la padella con delle forbici.

Quando i pomodori si sono quasi cotti e asciugati dall’eccesso di acqua, tuffate in padella il vostro cuscus di cavolo e insaporitelo come vi piace – e come sapete può piacere ai vostri commensali, siano piccoli o grandi… detrattori di cavoli!

Io ho usato prezzemolo e basilico tritati finemente, pepe, sale, un di curcuma, timo.

Saltate il cavolo per un paio di minuti.

Quindi prendete un piatto e il vostro stampino. Passate lo stampino rapidamente sotto l’acqua e quindi imbottitelo con il vostro cavolo scottato. Premete bene per compattare tutto e quindi rovesciatelo velocemente sul piatto. Togliete lo stampo con delicatezza e salutate il vostro orsacchiotto (il mio aveva anche la cravatta). Io gli ho aggiunto gli occhietti e il naso con qualche semino di sesamo nero. 😉

***

Due video al prezzo di uno, oggi. Volevo infatti postare l’esaltante variazione dell’orsacchiotto dal primo atto degli Schiaccianoci di versione Boston Ballet – che ha optato per il teddy bear in sostituzione della bambola-soldatino presente nelle versioni più tradizionali. Ma non c’è in rete un estratto completo del pezzo. Perciò alla fine vi proporrò innanzitutto il video in cui si vede il pezzo più lungo disponibile e si racconta anche di come è stato realizzato questo meraviglioso costume da orsetto. In aggiunta, vi faccio “omaggio” di un altro video e di un altro balletto, che peraltro si abbina benissimo con una ricetta buona per i più piccoli. E’ il favoloso “Tales of Beatrix Potter” (I racconti di Natale di Beatrix Potter) che quel geniaccio di sir Ashton ha coreografato per un film con i ballerini del Royal Ballet, per la prima volta nel 1971. I ballerini vestono costumi incredibili, tali e quali alle illustrazioni delle fiabe della Potter. Ma veramente uguali. Tanto che il balletto è proprio una sfida per i danzatori: provate voi a ballare una coreografia di Ashton. E provate voi a farlo con addosso un costume completo (disegnato splendidamente da Christine Edzard) da scoiattolo o da topolino o da maiale, con tanto di pancioni, testone e code. Insomma: è tutto bellissimo! Godetevelo. Ché è proprio un balletto da guardare con i bambini. Non solo, ma anche.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...