Polpettine golose ceci e spinaci

Sono belle e sono buone. Piene di proteine grazie ai ceci e tanto saporite con il curry e gli spinaci.

Pronti, via.

Per una ventina di polpettine

  • 500 g di ceci circa (se secchi, seguite le istruzioni di ammollo e cottura sulla confezione, altrimenti sono praticamente 2 lattine se precotti)
  • 100 g di spinaci freschi
  • 1 cucchiaio abbondante di semi di lino macinati e ammollati in un po’ d’acqua per qualche minuto
  • curcuma, zenzero, curry, pepe, prezzemolo, sale, olio d’oliva (olio un paio di cucchiai circa a filo)
  • 2-3 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
  • 1 cucchiaio di farina di ceci (opzionale)
  • semi di sesamo (nero nel mio caso) per abbellire
  • 2-3 zucchine sminuzzate per contorno, saltate con menta, timo, sale e pepe

In una tazzina mescoliamo i semi di lino con un po’ d’acqua per formare una cremina, che in pratica sarà il sostituto di un uovo. Lasciamo riposare per qualche minuto, finché diventa gelatinosa.

Intanto sciacquiamo i ceci e mettiamoli nel mixer. Scottiamo gli spinaci 2 minutini in padella con un goccio d’olio e aggiungiamoli ai ceci. Aggiungiamo anche la nostra gelatina di semi di lino, quindi tutte le spezie. Frulliamo per bene. Quindi aggiungiamo la farina di ceci e il lievito alimentare in scaglie e frulliamo ancora, aggiungendo a filo l’olio. Quando il composto risulta uniforme e cremoso, abbastanza umido – se non lo è aggiungiamo un cucchiaio d’acqua e rimixiamo -, assaggiamolo e aggiustiamo di sale o di spezie se necessario. Mescoliamo bene.

Accendiamo il forno a 180° – ma chi vuole può anche cuocerle in padella con un po’ d’olio.

Con le mani bagnate formiamo delle palline, che poi andremo ad appiattire un po’, delicatamente, per trasformarle in polpette. Rotoliamole nel sesamo e premiamolo leggermente sulla superficie. Appoggiamole man mano sulla leccarda da forno, oleata o coperta di carta da forno. Spennelliamole con olio e sale – se le cuociamo in padella non serve.

Inforniamo per 25 minuti e poi estraiamo. Saliamole ancora leggermente in superficie, magari con del sale nero, che è scenografico e si sposa con il sesamo 😉

polpettine ceci e spinaci cencecicin.com 08Mentre cuociono possiamo preparare il contorno. Noi abbiamo optato per delle semplicissime zucchine, tagliate a piccoli pezzettini e fatte saltare per una decina di minuti con olio, sape, pepe, menta e timo. I pezzi piccolini, che fanno bene presa tra loro, ci hanno permesso di impiattarle premendole prima nel coppapasta quadrato ed estraendolo (sempre facendo gli scongiuri per non rovinare la scultura 😉 ).

polpettine ceci e spinaci cencecicin.com 09

Cenetta semplice, leggera, nutriente, ma pure bella da vedere e golosa da pappare.

polpettine ceci e spinaci cencecicin.com 10

***

Che ve ne pare di queste belle polpettine verdi che danzano le pazzesche coreografie di Forsythe in The vertiginous thrill of exactitudeIl vertiginoso fremito della precisione. Titolo autoesplicativo e si resta incantati ad ammirare. Questo balletto è stato creato da Forsythe per la sua compagnia di Francoforte nel 1996. E’ l’ultimo movimento della nona sinfonia di Schubert ed è una vera festa per la matematica meraviglia della musica e della danza, che si fondono in questa vera e propria sfida oltre ogni limite del movimento. Sintesi Forsythe, appunto.

Qui ve lo faccio vedere con il Mariinsky e un cast stellare. Obrastzova in prima linea, quando era ancora di stanza a San Pietroburgo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...