Avena brillante, verdurine e sesamo nero

Avena, non solo fiocchi, ma anche chicchi saporiti e croccanti. Qui ve li propongo con tante verdurine slurpose, saltate una alla volta.

Per 4 porzioni vi servono (comunque potete stivarla in frigo se vi avanza):

  • circa 200 g di avena
  • 3 carote medio-piccole
  • 1 grande peperone
  • 2 zucchine medie
  • 1 manciata di pomodori secchi
  • zenzero fresco (per le carote)
  • curcuma, curry, prezzemolo, pepe (per il peperone)
  • menta (per le zucchine e i pomodori secchi)
  • sesamo nero

Qui il video, ma come sempre continuate a leggere se preferite seguire le indicazioni scritte:

Mettete a bollire l’acqua con il sale e cuocete l’avena secondo le indicazioni riportate sulla vostra confezione.

Nel frattempo preparate le verdure.

Mettete a bagno in acqua caldissima i pomodori secchi.

Tagliate le carote a fiammiferi, prima in lunghezza con una mandolina e quindi con il coltello. Mettete un po’ d’olio in padella e quando è caldo grattugiateci dentro lo zenzero fresco, per fare una specie di soffrittino: ma non friggetelo troppo, solo qualche secondo che sfrigoli e poi subito aggiungete le carote. Fatele saltare per qualche minuto e poi lasciatele a fuoco basso coperte per altri 7-8 minuti. Quindi toglietele dal fuoco e versatele in una terrina.

Ora tagliate a dadini piccoli piccoli il peperone e mettetelo a cuocere in padella a fuoco moderato, con olio, curcuma, curry, pepe e prezzemolo. Lasciatelo anche coperto per qualche minuto e mescolate bene. Quando è pronto (io lo lascio croccante, 10 minuti bastano), levate anche il peperone dal fuoco e versatelo in terrina a tenere compagnia alle carote.

Tocca alle zucchine: tagliatele a dadini e via in padella con la menta. Dopo 7-8 minuti aggiungete i pomodori secchi, che io taglio a piccoli frammenti direttamente con le forbici. Quando le zucchine sono cotte e dorate, versate anche quelle in terrina con le altre verdure, aggiungete il sale e mescolatele insieme.

Quando l’avena è cotta, scolatela e aggiungetela alla terrina di verdure. Mescolate bene tutto e, se dovesse avere residui di acqua, saltate tutto in padella.

Aggiungete il sesamo nero e mescolate ancora.

Impiattate a vostro piacere: qui io ho usato un coppapasta rotondo e poi ho cosparso tutto di ulteriore sesamo. Un’aggiunta di argjelut (valeriana/songino) e qualche carotina tenuta da parte per decorare con facilità.

Buon appetito! 🙂

***

Questo piatto, leggero ma dai sapori decisi e brillanti, ben si sposa con un balletto esaltante come Laurencia. Qui ve ne potete gustare una versione “antica”, del 1959, con due incredibili danzatori quali Ninel Kurgapkina e LUI. Sì, un giovanissimo e già supersonico Rudolf Nureyev. Kirov Ballet, ça va sans dire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...